Magico arcobaleno

Le leggende sull’arcobaleno sono innumerevoli, da quella dei colori che litigavano e grazie alla pioggia facevano pace diventando un tutt’uno, a quella più conosciuta della pentola piena d’oro. Agli occhi dei bambini, qualunque storia gli sia stata raccontata, questa scia multicolore che attraversa il cielo esercita sempre un grande fascino, un’attrazione che li fa restare a bocca aperta e col naso all’insù.

Il periodo primaverile con le sue numerose piogge e il meteo pazzerello è proprio la stagione durante la quale questo particolare fenomeno è più frequente. Siete pronti allora per la caccia all’arcobaleno? Dovrete aspettare la pioggia insieme ad un raggio di sole, poi potrete iniziare la vostra ricerca… e se non riuscite a trovarlo, non preoccupatevi: ora ne creiamo uno tutto per voi! Vi occorrono:

  • Cartoncini (bianco, nero più i 7 colori dell’arcobaleno)
  • Matita bianca
  • Spago
  • Forbici
  • Colla stick
  • Scotch

Disegnate e ritagliate una bella nuvoletta bianca, fategli gli occhi (col cartoncino nero e la matita bianca) e la bocca (col cartoncino rosso). Ritagliate 7 strisce dai cartoncini colorati e incollatele una accanto all’altra sul retro della nuvoletta. Arrotolate le estremità sulla matita così da formare dei ricciolini. Infine, attaccate un pezzo di spago con lo scotch per poter appendere il vostro arcobaleno.

SETTE COLORI di Elio Giacone
C’era una volta un paese lontano
dove i colori si davano la mano.
Tra tutti il rosso era il più piccolino
e l’arancione gli stava vicino.
Rideva forte il giallo brillante
e il verde lì accanto parlava alle piante.
Alti nel cielo l’azzurro ed il blu
guardavan la terra e stavano lassù.
Più grande e più scuro degli altri era il viola,
ma i sette sembravano una cosa sola
e chi li vedeva nel cielo sereno
diceva: “Guardate, c’è l’arcobaleno!”.

Pronti, partenza, via… a tutta fantasia!